una SCUOLA VIVA nonostante il COVID

in Campania – ZONA ROSSA   Oggi mercoledì 18 novembre 2020,  Grazie alla iniziativa di alcune Direttrici Didattiche del Comune di Boscoreale (Na)

 Riparte  il progetto  “ Terre di Legalità Solidale”

POR Regione Campania FSE 2014/2020 –Asse 2Obiettivo Specifico 6 Azione 9.1.2 e Obiettivo Specifico 11 Azione 9.6.5 beneficiario soggetto attuatore ATS AISseguimi e ARSDiapason

Dopo la sospensione lockdown delle scuole,   riparte finalmente   il progetto, “ Terre di Legalità solidale” grazie alla direttrice  didattica dott.ssa Pasqualina De Sorbo,  della scuola DATI del Comune di Boscoreale (NA)  , che ha  consentito  l’accesso all’equipe  del progetto  per  svolgere attività di laboratorio sia a scuola  che  a distanza. 

 Ringraziamo   la DS Del Sorbo, che da sempre ha dimostrato un occhio particolare verso i bambini, soprattutto in questo periodo dove le distanze hanno annullato i rapporti umani, è  stata la prima a comprendere e dare aiuto ai bambini, genitori,   tutto il corpo docente e non .

Grazie  a Lei   si sono attivate la maggior parte delle attività previste dall’iniziale progetto  presso i plessi della II Dati, 

Grazie ai Genitori che hanno intuito  come  il “progetto”  possa  alleviare  il disagio  di questo periodoCOVID  estremamente “ pesante”.  

 Le attività del progetto :

() sportello di ascolto psicologico  

() laboratorio di Pet Therapy per bambini con disabilità 

() laboratorio di Scrittura creativa  

il direttore  di progetto “  Terre di Legalità Solidale”  dott.ssa Anna Improta ARSDiapason 

Le professioniste , con il supporto del corpo docente , tutto nel rispetto delle norme anti-covid, si sono emozionate nel seguire i piccoli bambini della scuola per ’infanzia che con entusiasmo hanno trascorso delle ore che per loro sono diventati attimi.

lo staff dei professionisti del laboratorio di pet therapy dell’associazione ARSDiapason , la veterinaria dott. Margherita Todisco e la psicologa dott.ssa Francesca De Filippo e con la partecipazione attiva di Lola, piccolo cagnolino super premiato per la petTherapy.

2 risposte a “una SCUOLA VIVA nonostante il COVID”

  1. Margherita dice: Rispondi

    Entrare nella scuola e sentire tanto silenzio, vedere le aule vuote fa un certo effetto sembra tutto surreale.
    Poi … compare un cane e tutto cambia,
    sul volto dei bimbi quei pochi a cui è concessa la presenza compare un sorriso e una felicità preziosa che sigilla quei momenti.
    Ringrazio tutti per dare l’opportunità di portare nelle scuole
    l’importanza della relazione cane/bambino.
    Dr.ssa Margherita Todisco

  2. Quando ho saputo che il progetto sarebbe partito e che il nostro laboratorio di pet therapy sarebbe stato in presenza non nascondo che all’inizio ho avuto un po’ di timore. erano in giorni in cui al telegiornale si contavano i morti e gli ospedali erano pieni, erano in giorni in cui la mia fiducia verso le istituzioni incominciava a vacillare…..erano i giorni in cui la Campania diventava zona rossa.
    Arrivate nel parcheggio della scuola mentre indossavamo camici mascherine e visierine, senza dire una parola abbiamo varcato la soglia della scuola e mi sono sentita tanto felice di essere presente con i bambini a scuola. ci aspettava una bambina dell’ asilo vestita tutta di rosa…..loro senza grembiulini o divise…noi si. ho temuto per un momento che si potessero spaventare nel vederci entrare vestite in quel modo e invece con mio grande stupore ci ha fatto un sorriso grande…..eravamo buffe e pronte per incominciare!
    Senza il coraggio e la determinazione di Anna Improta e la lungimiranza della dirigente scolastica Pasqualina Del Sorbo questo non sarebbe stato stato possibile e sinceramente sarebbe stato un grande peccato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.