La memoria che non c’è…

Gli eventi sismici del Centro Italia dal 1980 fino al  2017, definiti dall'INGV sequenza sismica  dell’Italia meridionale, sono stati ricordati dal Capo dello Stato in una manifestazione ufficiale anche quest'anno. Tuttavia in generale noi siamo fatti così, male, ma fatti così: perdiamo la memoria…

Continua a leggere La memoria che non c’è…

Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza al tempo del Coronavirus

Due giorni fa, 20 novembre, come accade da che ho memoria, è stata celebrata la giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, approvati dall’ assemblea generale dell’ONU con la Dichiarazione Universale dei Diritti del Fanciullo del 1989. Nelle diverse voci, che ne…

Continua a leggere Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza al tempo del Coronavirus

Gli archetipi, l’inconscio collettivo

Universalità dei simboli - seconda parte di Marilena Capellino Freud paragonò la psiche umana ad un iceberg in quanto solo una piccola parte di esso è visibile al mondo, mentre la grande maggioranza dei suoi contenuti rimane nascosta nell’inconscio; egli sosteneva, inoltre,…

Continua a leggere Gli archetipi, l’inconscio collettivo

Significato del Simbolo (1)

di Marilena Capellino L’origine etimologica della parola simbolo deriva dal verbo greco symballo, che letteralmente vuol dire “metto insieme, unisco, avvicino, congiungo, scambio, confronto, mi incontro, mi imbatto, mi metto in relazione”. Difatti nel mondo greco, il simbolo era una sorta di…

Continua a leggere Significato del Simbolo (1)

I bambini e la magia del racconto

a cura della redazione GAPP "Qualcuno avrà notato con quale ipnotica lentezza battano le ciglia di un bambino che ascolta un vecchio rievocare; come le labbra si schiudano febbrili, la saliva passi lenta attraverso la gola. Non è di ilarità la sua…

Continua a leggere I bambini e la magia del racconto

Le parole sono finestre (oppure muri). (Marshall B. Rosenberg)

di Paola Pizarro La “parola”  è  un contenitore di significato, un seme che porta vita, speranza, un verbo che consiglia, che comunica un pensiero che ci consente di creare un varco nella realtà d’oggi; ma al tempo stesso la “parola” può creare…

Continua a leggere Le parole sono finestre (oppure muri). (Marshall B. Rosenberg)